domenica 2 aprile 2017

In palude con Andrea Piermattei


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE – Cantautorato Pop
DOVE ASCOLTARLO qui, qui, e qui
LABEL – Irma Records
CITTA’: Bologna/Pescara
DATA DI USCITA: 6 ottobre 2016

L'INTERVISTA
Come è nata questa tua collaborazione con Mi sento Indie?
Irma Records (la nostra label) ci ha proposto la collaborazione e abbiamo subito accettato perché ci è piaciuta molto l'idea.
Come sono state “selezionate” le 5 canzoni presenti in questo disco?

In accordo tra me, Stefano Campetta (chitarrista e arrangiatore del disco) e Umberto Damiani di Irma Records.
Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

Abbiamo registrato fuori Roma, alla Parodoi Art. Sicuramente il ricordo più bello erano i viaggi mattinieri in moto con Stefano per arrivare in studio. Le sessioni erano per me molto stancanti e ricordo che spesso mi addormentavo durante il viaggio.
Divertente il disegno in copertina? Come è stato scelto? Chi è l’autore?

Grazie mille, ci tengo molto. La copertina è di una mia carissima amica, nonché stupenda Artista che si chiama Pamela Massi. Le abbiamo fatto ascoltare l'album in anteprima e lei, in base alle sue sensazioni, ha partorito quello che secondo noi è un piccolo gioiello.
Come presenti la tua musica dal vivo? Come viene diffusa all’interno del progetto?
Le formazioni live sono in duo elettrico (due chitarre + un po’ di elettronica per sopperire agli strumenti assenti), in duo acustico e da solo voce e chitarra (un progetto che chiamo Storytelling perché racconto le canzoni che eseguo). La diffusione avviene tramite diversi canali. Il booking ci viene curato da Redroom, la stessa Parodoi e anche direttamente da me.
Ritieni un’esperienza positiva quella di Mi sento Indie? Ti ha dato più visibilità?

Si, assolutamente positiva.
Aspetti positivi e aspetti negativi del progetto … cosa miglioreresti?

Sinceramente gli aspetti positivi preferisco farmeli dire da chi ci ascolta, di certo c'è molto da migliorare. Guai a sentirsi soddisfatti, almeno secondo me. Per il prossimo album vorrei collaborare con qualche musicista importante, forse ce l'abbiamo fatta, speriamo bene.
Progetti futuri?

Stiamo lavorando alla stesura del nuovo disco. Sarà molto diverso da “Ogni parola suona” :)


Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

10 Commenti:

Alle 2 aprile 2017 00:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto ad un altro musicante del progetto Mi sento Indie,

 
Alle 2 aprile 2017 00:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Fa sempre piacere averne, perché è un bel progetto, perché ci sono dei bei nomi interessanti.

 
Alle 2 aprile 2017 00:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessanti come Andrea Piermattei, che con sole cinque canzoni ci fa vedere di che pasta è fatto.

 
Alle 2 aprile 2017 00:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Canzoni come "Inutile" bel pop-rock cantautorale di gusto internazionale. con il giusto ritmo e le giuste parole.

 
Alle 2 aprile 2017 00:33 , Blogger Alligatore ha detto...

O come "Meno male" divertito/divertente pop scanzonato, o "Piermasei" dal gran ritmo (una sorta di rap cantautorale).

 
Alle 2 aprile 2017 00:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Belle anche "Bellinzona" tra malinconia e ironia, e il folk-rock di "Mascalese", dalla chitarra molto incisiva ...

 
Alle 2 aprile 2017 00:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Che aggiungere? Che mi piace la copertina, dal vago sapore indi-rock e che attendiamo Piermattei al varco con nuove canzoni ...

 
Alle 3 aprile 2017 07:08 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Come sempre interessanti le tue interviste, mi riprometto di ascoltarlo.

 
Alle 3 aprile 2017 08:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Grazie mille!!

AP

 
Alle 3 aprile 2017 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

@Daniele Verzetti
Grazie, vedrai che ti piacerà.
@Andrea Piermattei
Grazie a te per essere passato in palude!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page