lunedì 3 aprile 2017

Locandine cult: Down By Law

I scream, you scream, we all scream for ice cream
Down by law di Jim Jarmush (Usa 1986)
 

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

20 Commenti:

Alle 3 aprile 2017 12:20 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Film straordinario, chi non l'avesse visto trovi il modo di vederlo. Questo film insieme al famosissimo "La vita è bella" sono forse i due film più belli fatti da Benigni: il primo, un bianco e nero stupendo, solo in qualità d'attore, il secondo tutto suo anche in quanto anche regista.

 
Alle 3 aprile 2017 16:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Non concordo questa volta Daniele: credo che i due film siano molto, molto distanti. "Daunbailò" è una gran bella pellicola, tra le migliori di Jim Jarmush, con un Benigni che non era ancora preda di mania di grandezza e atteggiamenti patetici, era un ottimo comico. In "La vita è bella" era ormai caduto nel patetico, è per me uno dei suoi peggiori film, lontani dai primi e primissimi veri cult, tra i quali annovero "Il piccolo diavolo" ...

 
Alle 3 aprile 2017 17:19 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ALLIGATORE: concordo in generale con la tua visione, solo che a contrario di te, io "La vita è bella" l'avrei escluso dal baratro, poi oramai il Benigni attuale e successivo a quel film è patetico e forse anche un po' servo dei potenti. Che Daunbailò sia una pellicola tra le migliori di Jarmush (e dove abbiamo a mio avviso uno strepitoso Benigni attore) è un punto su cui concordo con te.

PS: adoro "Il piccolo diavolo" :-)))

 
Alle 3 aprile 2017 17:24 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora ci siamo quasi. :)

 
Alle 3 aprile 2017 21:44 , Blogger marcaval ha detto...

Sicuramente un gran bel film!! ... poi di Benigni io salvo qualcosa in più. Ad esempio Johnny Stecchino pur nella sua semplicità è stato il primo film a prendere in giro la mafia.

 
Alle 3 aprile 2017 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Pensandoci, direi che hai ragione "Johnny Stecchino" è il limite invalicabile, dopo il quale non è stato più lui ...

 
Alle 4 aprile 2017 13:25 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un gran film!
Saluti a presto.

 
Alle 4 aprile 2017 17:36 , Blogger Santa S ha detto...

Tutta l'attenzione su Benigni, per me Daunbailò è un grande Jarmusch, senza dimenticare Tom Waits e Lurie (musiche comprese).
Su Benigni, io metto dentro anche "Il mostro" (le riunioni di condominio e i nani, come scordarle).
Grande Alli ;)

 
Alle 4 aprile 2017 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

@Cavaliere Oscuro del Web
Grazie e alla prossima visione!
@Santa S
Grazie Santa, e allora perché non dire de "La tigre e la neve"? ...e della comparsata nel buon "Caterina va in città"?... e nello strcult di Allen "To Rome with Love"? Direi che in tutti, c'è la verve comica degli inizi. Ma il personaggio, sia pubblico, sia privato, si è imborghesito, ha cercato di piacere a tutti, ed è sbagliato.

 
Alle 5 aprile 2017 07:48 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Complimenti per la ricerca!
Non immaginavo tutte le locandine dedicate al film. Lo vidi al cine, due momenti memorabili sono le urla per il gelato e la fuga dalla prigione.
Poi l'inizio con la canzone di Waits beh c'è comunque...

 
Alle 5 aprile 2017 15:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, sì, molti i momento cult, oltre a quelli citati: un lungo pianosequezna in auto, la fuga nelle paludi della Louisiana, quando poi si cucinano il coniglio, il ballo Benigni/Braschi ... film epocale.

 
Alle 5 aprile 2017 19:37 , Blogger Simona [Ciccola] ha detto...

Che belle locandine, mi piacciono un sacco (quelle giapponesi le collezionerei volentieri!). Concordo con quello che hai scritto nei commenti, e anche sul film, ma a me è piaciuto anche La vita è bella.

 
Alle 5 aprile 2017 20:39 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Infatti l'inizio con l'auto e la canzone di Tom Waits... e poi quando la ragazza di Waits gli butta i vinili...

 
Alle 5 aprile 2017 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

@Simona[Ciccola]
Lo si poteva immaginare riguardo le locandine giap. Per il film "La vita è bella" il disaccordo c'è: indubbiamente è stato un film di gran successo internazionale.
@Enri1968
Memorabile!

 
Alle 6 aprile 2017 11:05 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Attenzione che sono due registi: Jim per Dawnbailò e Benigni per la vita è bella ...

 
Alle 6 aprile 2017 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, credo anche siano due registri ...

 
Alle 7 aprile 2017 14:08 , Blogger Elle ha detto...

Anche in queste locandine ci siamo noi due ^_^
Altro film da recuperare? Mannaggia...

 
Alle 9 aprile 2017 00:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Be' sì, da recuperare assolutamente ...
Già, siamo noi, romanticamente abbracciati :)

 
Alle 9 aprile 2017 22:25 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Te l'ho già detto, sì, che è uno dei miei film preferiti in assoluto, se non IL preferito? E che per molto tempo ho deciso se c'era "feeling" con un uomo facendogli vedere Daunbailò, e se non gli piaceva lo cassavo subito?
Comunque io con Benigni sono molto più severa: gli unici che mi sono piaciuti veramente sono Daunbailò, Berlinguer ti voglio bene e Non ci resta che piangere.

 
Alle 9 aprile 2017 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, sapevo che è uno dei tuoi film preferiti in assoluto, se non IL preferito ... non sapevo dell'altra cosa con gli uomini ... del Benigno invece, un altro film che a me piace moltissimo, è "Il piccolo diavolo". Per me uno dei migliori film degli anni '80 in assoluto.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page